(troppo vecchio per rispondere)
Prevenire L'Usucapione
Dervis
2004-09-08 20:04:38 UTC
Salve a tutti,


avrei bisogno di qualche informazione sull'usucapione e su come
"prevenirla"... ecco come stanno le cose, alcune premesse:

La mia famiglia è in posesso di un piccolo terreno edificabile posto
sulla sommità di una collina che, trovandosi in campagna, gli fa avere
una vista molto bella e particolare.
Data la dimensione ridotta dell'appezzamento, circa 1000mq, è stato
affittato "regolarmente" per anni ad un signore che l'ha usato come
orto-pollaio, questo fino al 1998.
Dal 98 fino al 2003 l'affitto è sempre stato onorato però, al posto dei
soliti vaglia postali i soldi ci sono stati recapitati
dall'affittuatario in persona. Non avendo notizie da un anno e mezzo del
signore, credendo che il terreno fosse stato abbandonato, sono andato a
visitarlo e l'ho trovato perfettamente curato.

Preciso ancora che è in previsione da parte mia, in un futuro prossimo,
costruire una casa in quel terreno... non è quindi una questione
d'affitto, infatti era una somma simbolica di circa 100mila lire
all'anno.

Ora finalmente alcune domande...

se l'occupatore del terreno volesse provare ad appropriasi della
proprietà "avvalendosi" dell'usucapione come potrei fare a dimostrare
che sono stato in detto terreno, anche se ci sono
stato solo per fare piccole manutenzioni ( tagliare erba etc )?
...l'ultima volta che mi sono brevemente occupato di quel pezzo di terra
è stato appunto nel 1998.


e come sarebbe possibile, da parte degli occupanti, dimostrare che il
terreno è
stato in loro possesso per più di 20 anni? ...il che è verità, ma come
detto fino ad alcuni anni fa era presente un normale contratto
d'affitto.


i 20 anni per avvalersi l'usucapione partono dall'ultimo affitto
regolare...oppure da quanto?


grazie a tutti e scusate la prolissità


Dervis
fafuffuufufuf
2004-09-09 09:24:29 UTC
manda una raccomandata A/R per bloccare l'usucapione.
giorgix
2004-09-09 16:26:26 UTC
Il Wed, 08 Sep 2004 19:04:38 GMT
Post by Dervis
Salve a tutti,
avrei bisogno di qualche informazione sull'usucapione e su come
Non sono un esperto, ma al tuo posto farei un contratto, anche senza
registrarlo, in cui si dice che lui paga tot euro all'anno.

Ciao,
Gio
Tex29
2004-09-09 18:43:59 UTC
Post by Dervis
Data la dimensione ridotta dell'appezzamento, circa 1000mq, è stato
affittato "regolarmente" per anni ad un signore che l'ha usato come
orto-pollaio, questo fino al 1998.
Dal 98 fino al 2003 l'affitto è sempre stato onorato però, al posto dei
soliti vaglia postali i soldi ci sono stati recapitati
dall'affittuatario in persona. Non avendo notizie da un anno e mezzo del
signore, credendo che il terreno fosse stato abbandonato, sono andato a
visitarlo e l'ho trovato perfettamente curato. (...)
se l'occupatore del terreno volesse provare ad appropriasi della
proprietà "avvalendosi" dell'usucapione come potrei fare a dimostrare
che sono stato in detto terreno, anche se ci sono
stato solo per fare piccole manutenzioni ( tagliare erba etc )?
Se l'hai affittato, tale dimostrazione non serve: ti bastera' provare che il
potere di fatto dell'occupante sul terreno e' nato come detenzione, e quindi
con riconoscimento della altrui proprieta' del bene.
Il decorso del termine per usucapire iniziera' pertanto da un eventuale atto
di interversione del possesso; ma perche' si possa parlare di interversione
non e', a mio profondo avviso, sufficiente il mancato pagamento del canone
di
affitto, che costituisce un mero inadempimento contrattuale (*).
Poi, se il mio profondo avviso non ti tranquillizza, fai un comodato e non
ci pensi
piu'.

Per inciso, l'arrivo della raccomandata che ti consiglia di inviare
l'emerito "fafuffuufufuf" potrebbe interrompere la colazione, la doccia o
financo un amplesso del destinatario; non certo il suo possesso ad
usucapionem.

(*) Ho come il dubbio che un amico di Socrate, un personaggio di prodigiosa
memoria ed un intrepido palombaro chioserebbero che per aversi una valida
opposizione ex art. 1164 c.c. sarebbe necessario un atto (recettiziello,
peraltro), e non un mero fatto giuridico quale l'inadempimento. ;-)
--
Ciao,
Francesco
Risposte solamente sul newsgroup
Dervis
2004-09-09 21:17:33 UTC
"Tex29" <***@address.invalid> wrote in message news:***@uni-berlin.de...


Grazie mille a tutti
Post by Tex29
Se l'hai affittato, tale dimostrazione non serve: ti bastera' provare che il
potere di fatto dell'occupante sul terreno e' nato come detenzione, e quindi
con riconoscimento della altrui proprieta' del bene.
Il decorso del termine per usucapire iniziera' pertanto da un
eventuale atto
Post by Tex29
di interversione del possesso; ma perche' si possa parlare di
interversione
Post by Tex29
non e', a mio profondo avviso, sufficiente il mancato pagamento del canone
di
affitto, che costituisce un mero inadempimento contrattuale (*).
quindi, se ho ben capito, l'aver pagato anche solo precedentemente un
affitto rende l'occupante consapevole di occupare una proprietà altrui e
non gli darebbe diritto di avvalersi dell'usucapione ...almeno fino ai
20anni dopo l'ultimo affitto pagato?
Post by Tex29
Poi, se il mio profondo avviso non ti tranquillizza, fai un comodato e non
ci pensi
piu'.
un contratto come questo http://snipurl.com/8yqq ?... in effetti sarebbe
la soluzione migliore

ciao e grazie:)


Dervis
angelo
2004-09-10 07:00:12 UTC
Post by fafuffuufufuf
manda una raccomandata A/R per bloccare l'usucapione.
attenzione a dare informazioni inesatte: una semplice raccomandata nel caso
di specie é acqua fresca, non serve a niente: sarebbe necessario notificare
l'atto introduttivo del giudizio per interrompere efficacemente.
alcibiade
2004-09-10 12:14:00 UTC
il giorno 20:43, giovedì 9 settembre 2004, in
un amico di Socrate...
amico, solo amico, non fraintendiamo!


e, poi.... amicus Plato, magis amica veritas