(troppo vecchio per rispondere)
notifica ad indirizzo sbagliato
SimoRed
2006-08-17 18:39:12 UTC
Salve,
la situazione è questa: ad agosto 2005 cambio residenza. Mi arrivano
regolarmente adesivi per patente e carta di circolazione. Ad aprile
2006 prendo una multa per divieto di sosta.
Preferisco aspettare, non pagare subito.
Oggi mio padre (che abita nella mia vecchia residenza) dice che sulle
cassette (sopra, NON infilata in nessuna casella ma appoggiata sopra)
c'era una busta, aperta, di mancata consegna di raccomandata per me.
L'indirizzo, oltre ad essere quello vecchio, è sbagliato (via xxxxx
15/5 anzichè 15/15).
C'è scritto nel foglio interno che il soggetto per cui si esegue la
consegna è la polizia municipale, e c'è scritto che si può andare
all'ufficio postale del quartiere a ritirare la raccomandata.

Ora mi chiedo: ci sono gli estremi per fare un ricorso al Giudice di
Pace o che so io per invalidare la multa (sempre che di questo si
tratti ma ho pochi dubbi)? Devo farlo subito o devo aspettare che mi
venga notificato al mio nuovo indirizzo, anche se magari maggiorato di
spese in più? E soprattutto, ho qualche possibilità?

Grazie
Simo
Sko33
2006-08-17 18:55:03 UTC
Post by SimoRed
ho qualche possibilità?
Di pagare certamente :D
f***@gmail.com
2006-08-17 21:08:38 UTC
Post by SimoRed
Salve,
la situazione è questa: ad agosto 2005 cambio residenza. Mi arrivano
regolarmente adesivi per patente e carta di circolazione. Ad aprile
2006 prendo una multa per divieto di sosta.
Preferisco aspettare, non pagare subito.
Oggi mio padre (che abita nella mia vecchia residenza) dice che sulle
cassette (sopra, NON infilata in nessuna casella ma appoggiata sopra)
c'era una busta, aperta, di mancata consegna di raccomandata per me.
L'indirizzo, oltre ad essere quello vecchio, è sbagliato (via xxxxx
15/5 anzichè 15/15).
C'è scritto nel foglio interno che il soggetto per cui si esegue la
consegna è la polizia municipale, e c'è scritto che si può andare
all'ufficio postale del quartiere a ritirare la raccomandata.
Ora mi chiedo: ci sono gli estremi per fare un ricorso al Giudice di
Pace o che so io per invalidare la multa (sempre che di questo si
tratti ma ho pochi dubbi)? Devo farlo subito o devo aspettare che mi
venga notificato al mio nuovo indirizzo, anche se magari maggiorato di
spese in più? E soprattutto, ho qualche possibilità?
Consiglierei di ritirare la raccomandata e di provvedere, nei tempi e
con le modalità indicati nel verbale, al pagamento della sanzione
amministrativa.

Il verbale deve esserti notificato entro 150 giorni dalla data
d'accertamento della violazione, a decorrere dal giorno successivo a
quello in cui è stata commessa la violazione stessa. Questo significa
che la PM ha ancora tempo, se non ritiri la raccomandata, di
recapitarti il verbale attraverso un messo notificatore/ufficiale
giudiziario (con maggiore aggravio di spese per te).
Tieni inoltre presente che, di norma, la notificata effettuata dopo il
150° giorno è inefficace *a meno che* il ritardo sia dovuto a
circostanze particolari: tra queste, anche il mancato aggiornamento del
cambio di proprietà o di residenza presso i pubblici registri (art.
386 regolamento d'esecuzione del codice della strada). In quest'ultimo
caso, i 150 giorni decorrono dal giorno in cui il comando di PM ha
avuto la possibilità di conoscere i nuovi dati.


----
http://www.simonecasadei.net
S.G.
2006-08-18 06:30:49 UTC
Poichè il destinatario ha eseguito il cambio di residenza anche sul libretto
di circolazione nei tempi stabiliti, non capisco come possano i Vigili
essere risaliti al vecchio indirizzo se al PRA è stato aggiornato. Comunque,
prima di eseguire la notifica ex 140cpc, come fatto dai vigili per
temporanea irreperibilità, si deve eseguire la verifica anagrafica per
accertare l'effettiva residenza del destinatario, e se diversa eseguirla
all'ultimo indirizzo risultante dai registri anagrafici. Ora se il
destinatario ritira la raccomandata la notifica è sanata per essere entrata
nella sfera giuridica del destinatario, per cui consiglio di non ritirarla e
quando verrà iscritta sulla cartella esattoriale( per cui sono decaduti i
tempi per la rinotifica) fare ricorso al Giudice di Pace dimostrando che è
stata notificata ad un indirizzo ove non risiedeva più pur avendo fatto le
trascrizioni del cambio nei tempi. COLPA DEL VIGILE che non ha provveduto ad
eseguire la verifica prima di applicare l'art. 140 cpc.
Un notificatore
f***@gmail.com
2006-08-18 08:56:05 UTC
Post by S.G.
Un notificatore
Ubi maior, minor cessat! ;-)
Ad ogni modo, la sanzione amministrativa per un divieto di sosta è
pari ad una trentacinquina di euro: credo che l'avvocato per curare la
causa davanti al GdP ed il tempo che sarà necessario perdere per
seguirne l'iter costituiscano un onere maggiore. Peraltro l'infrazione
è stata effettivamente commessa quindi...
Questione di scelte personali!

----
http://www.simonecasadei.net
S.G.
2006-08-18 10:27:36 UTC
Certamente non entro nel merito dell'infrazione commessa per cui sarebbe
giusto pagarne pegno, ma devo precisare ulteriormente che si può ricorrere
al Giudice di pace senza oneri in quanto per tali cause non è necessaria la
presenza di un legale, basta andare in cancelleria aprire il fascicolo e
quando verrà comunicata la data dell'udienza presentarsi.
backup
2006-08-19 17:09:52 UTC
Post by S.G.
Certamente non entro nel merito dell'infrazione commessa per cui sarebbe
giusto pagarne pegno, ma devo precisare ulteriormente che si può ricorrere
al Giudice di pace senza oneri in quanto per tali cause non è necessaria
la presenza di un legale, basta andare in cancelleria aprire il fascicolo
e quando verrà comunicata la data dell'udienza presentarsi.
Non vorrei incorrere in errori, ma essendo un errore molto evidente e ben
verificabile del notificatore, non potrebbe essere lo stesso prefetto ad
annullare la multa? Senza giudici avvocati e perdite di tempo?
Sig. Mau
2006-08-19 16:16:53 UTC
Post by backup
Non vorrei incorrere in errori, ma essendo un errore molto evidente e ben
verificabile del notificatore, non potrebbe essere lo stesso prefetto ad
annullare la multa? Senza giudici avvocati e perdite di tempo?
Da me, a Verona, il Prefetto non annulla un
verbale nemmeno se è stato redatto da un
netturbino nel giorno 29 del mese di febbraio 1999
ad un cavallo "personalmente".
C.S.

prof. sig. Mau
____________________________________________
Prof. a contratto di carpenteria metallica
Universita' di Roccacanuccia
backup
2006-08-21 07:54:30 UTC
Post by Sig. Mau
Da me, a Verona, il Prefetto non annulla un
verbale nemmeno se è stato redatto da un
netturbino nel giorno 29 del mese di febbraio 1999
ad un cavallo "personalmente".
C.S.
Ma llora perchè se deve prima fare richiesta al prefetto?!
Annulla multa almeno se sono state notificate oltre i 150 gg o anche in quel
caso c'è da uscire pazzi?