(troppo vecchio per rispondere)
Assegno post-datato presentato per l'incasso
Law
2003-11-05 15:23:57 UTC
Post by Conte Oliver
Alle mie rimostranze (sulla base della normativa) mi hanno detto: "non
so che dirle; la prassi è questa; probabilmente ci sono delle
disposizioni dell'ABI".... Mi sono cadute le braccia.
A questo punto cercherò di trovare ulteriori chiarimenti...
Alessandro
Devi presentare semplicemente ad un notaio di fiducia o ad un ufficiale
giudiziario l'assegno e farlo protestare.
Il notaio e l'ufficiale non possono rifiutarsi di levare il protesto.
Riverrun
2003-11-05 15:26:36 UTC
Post by Conte Oliver
Unica soluzione, secondo loro,
altra soluzione... decreto ingiuntivo
Spago
2003-11-05 15:27:51 UTC
Post by Riverrun
Post by Conte Oliver
Unica soluzione, secondo loro,
altra soluzione... decreto ingiuntivo
altra soluzione: aspettare la data dell'assegno e poi vedere se questo
viene onorato o meno e in quel caso protestare il traente. solo che così
non si spalma il guadagno vero?
--
Andrea con micio e micia psico-gatta

For someone who was never meant for this world,
I must admit I am having a hard time leaving it.
Although they say every atom in our bodies was once part of a star.
Maybe I'm not leaving... maybe I'm going home.
Conte Oliver
2003-11-05 16:29:57 UTC
Ulteriore ricerca: sempre la legge sull'assegno (RD 1736/33) specifica
agli articoli 118 e 121 che effettivamente l'assegno postdatato può
essere incassato ma previa regolarizzazione dell'imposta di bollo.
Per la regolarizzazione si paga l'imposta normale (12 per 1000) + la
sanzione; a quanto dovrebbe ammontare la sanzione, posto che la
sanzione ordinaria va da 2 a 10 volte l'imposta, ma qui siamo nel caso
di regolarizzazione spontanea. Direi 1/5 del minimo, giusto?

Alessandro
(togli le scarpe per mandarmi una e-mail)
Law
2003-11-05 15:40:25 UTC
Post by Conte Oliver
Ulteriore ricerca: sempre la legge sull'assegno (RD 1736/33) specifica
agli articoli 118 e 121 che effettivamente l'assegno postdatato può
essere incassato ma previa regolarizzazione dell'imposta di bollo.
Per la regolarizzazione si paga l'imposta normale (12 per 1000) + la
sanzione; a quanto dovrebbe ammontare la sanzione, posto che la
sanzione ordinaria va da 2 a 10 volte l'imposta, ma qui siamo nel caso
di regolarizzazione spontanea. Direi 1/5 del minimo, giusto?
Alessandro
(togli le scarpe per mandarmi una e-mail)
Cass. 30 agosto 1996, n. 7985
L'esplicita abrogazione, avvenuta ad opera della legge n. 263 del
1967, dell'art. 119 della normativa sugli assegni r.d. n. 1736 del
1933, che subordinava l'azione di regresso alla regolarizzazione
fiscale presso l'Ufficio del Registro, ha comportato l'abrogazione
implicita del precedente art. 118, che, a sua volta, subordinava la
qualita' di titolo esecutivo dell'assegno alla successiva bollatura
nel termine prescritto dalla legge.
giulio
2003-11-05 15:42:20 UTC
Post by Law
Post by gecko25
ps: caro law informati meglio
Conitinui a scrivere un sacco di fesserie!
L'assegno non è più fiscalmente regolarizzabile ai sensi dell'art. 119 della
legge assegni (r.d. 1736 del 1933), essendo stato abrogata tale
disposizione.
Pertanto l'assegno postadato in nulla si differenzia da quello
regolarmente
Post by Law
datato.
Cass. 25 maggio 2001, n. 7135
"Ai sensi dell'art. 31 del R.D. 21 dicembre 1933 n. 1736, la post -
datazione non induce di per sé la nullità dell'assegno bancario, ma comporta
soltanto la nullità del relativo patto per contrarietà a norme imperative
poste a tutela della buona fede e della regolare circolazione dei titoli di
credito, consentendo al creditore di esigere immediatamente il suo
pagamento; conseguentemente l'assegno bancario postdatato, non
diversamente
Post by Law
da quello regolarmente datato, deve considerarsi venuto ad esistenza come
titolo di credito e mezzo di pagamento al momento stesso della sua
emissione, che si identifica con il distacco dalla sfera giuridica del
traente ed il passaggio nella disponibilità del prenditore. "
Finalmente dopo un sacco di fesserie qualcuno ha postato cose serie
Versa l'assegno in banca e poi se non viene pagato..agisci
Se il cliente vuol continuare a lavorare con le banche vedrai come lo
regolarizza e paga in fretta
Saluti
Conte Oliver
2003-11-05 18:51:44 UTC
Post by Law
Il notaio e l'ufficiale non possono rifiutarsi di levare il protesto.
Il fatto è invece che si rifiutano!

Alessandro
(togli le scarpe per mandarmi una e-mail)
Law
2003-11-05 17:53:44 UTC
Post by Conte Oliver
Post by Law
Il notaio e l'ufficiale non possono rifiutarsi di levare il protesto.
Il fatto è invece che si rifiutano!
Alessandro
328 c.p.
Voltaire
2003-11-05 21:55:30 UTC
Post by Gilmour
Post by gecko25
le banche non possono accettare assegni post-datati!
accetarli sarebbe grave irregolarità!!!
ma de che? l'irregolarità sta nell'emettere assegni post-datati non
nell'incassarli prima.
se io presento un assegno post-datato prima della data in banca me lo
devono far incassare altrimenti facciosuccedere un macello.
La banca vede un assegno con data futura come un titolo con data sbagliata,
quindi errato.
Se io metto una data errata sull'assegno, per esempio al posto si 31/11/2003
metto all'americana 11/31/2003 la banca lo manda indietro perchè sbagliato,
e lo stesso discorso.
Dopotutto scusa, macello e macello, ma perchè accetti un postdatato e poi
vuoi fare *il macello*?
Non l'ho capita.

Ciao
Voltaire
2003-11-05 21:57:07 UTC
Post by Riverrun
Post by Conte Oliver
Vorrei avere qualche certezza in più per poi fargli presentare
effettivamente l'assegno, attendere l'eventuale ritorno e fare un bel
polverone.
come hai detto, la legge è chiara...
Un suggerimento: manda il tuo cliente direttamente dall'ufficiale
giudiziario o da un notaio per il protesto, senza passare dalla banca
;) (
Ecco, questa sarebbe una soluzione, ma con la banca non ci ricavi un ragno
da buco, ed hanno ragione.

Ciao
Voltaire
2003-11-05 22:04:01 UTC
Post by giulio
Finalmente dopo un sacco di fesserie qualcuno ha postato cose serie
Versa l'assegno in banca e poi se non viene pagato..agisci
Se il cliente vuol continuare a lavorare con le banche vedrai come lo
regolarizza e paga in fretta
Saluti
La sua banca, l'emittente, se ci sono i fondi al limite potrebbe pure
pagarlo ma se non ci sono nisba.

Ciao

< Pagina Precedente
Pagina 2 di 2