Discussion:
urla in piena notte
(troppo vecchio per rispondere)
Eric
2009-12-08 01:03:58 UTC
Salve a tutti,

scrivo per cercare di trovare un consiglio che possa risolvere un grosso
problema che oramai va avanti da diversi mesi.
Abito in una schiera di appartamenti, comunicanti a due a due tramite
ingressi comuni e uniti da una corte comune.

All'interno di uno di questi appartamenti risiede una signora anziana,
malata e allettata. Purtroppo praticamente ogni giorno e ogni notte, urla
una cantilena per circa un ora e mezza, due ore ininterrotamente...e non lo
dico per dire....

Adesso che sto scrivendo, lo sto faendo perché non riesco a dormire a causa
delle grida della signora...guardate a che ora sto scrivendo e immaginate
che la cosa si ripete almeno un gionro (notte) sì e una no oltre alle varie
urla del pomeriggio.

La signora abita da sola ed è invalida. Il figlio, che abita beatamente
altrove, ha assunto la dirimpettaia della signora in qualità di badante....
Ma questa badante è a casa sua e solo di tanto in tanto va dalla signora ad
assisterla e la notte si guarda bene dal farlo lasciandola gridare per ore
ed ore per un bicchiere d'acqua.

Premetto che il figlio percepisce un accompagno dalla ASL di competenza ma
questo a me ora non interessa.

Ho bisogno solo di dormire...tutto il vicinato è esausto ma nessuno fa
nulla.

Ho chiamato più volte il figlio che mi ha detto che avrebbe sentito il
medico per una dose maggiore di tranquillanti... ma la cosa va avanti da più
di un anno e sono davvero a pezzi. Ma questa signora può stare sola così? La
badante abita nello stesso pianerottolo ma non interviene mai, la notte
soprattutto.

Vi scrivo per chiedervi quali azioni potrei intraprendere...Carabinieri?
Chiamare l'ASL? Cosa? Si configura un reato di disturbo della quiete
pubblica?


Non so proprio cosa pensare. Spero davvero qualcuno mi sappia dare un
consiglio...


Grazie di cuore
Corrado
2009-12-08 05:38:22 UTC
Eric ha scritto:

Pur capendo il t5uo problema....

MA CHE CAZZO ASPETTATE A PRENDERE ED ANDARE DA POLIZIA E CARABINIERI A
DENUNCIARE IL FATTO? Ma non vi sembra che probabilmente é piú importante
la salvaguardia delle salute di una persona, di fonte a un paio di ore
di sonno perdute?
Ma poverino, ma che cosa pensi di dover fare?
Alza il culo cazzo
E MUOVITI
Eric
2009-12-08 08:51:20 UTC
Post by Corrado
Pur capendo il t5uo problema....
MA CHE CAZZO ASPETTATE A PRENDERE ED ANDARE DA POLIZIA E CARABINIERI A
DENUNCIARE IL FATTO? Ma non vi sembra che probabilmente é piú importante
la salvaguardia delle salute di una persona, di fonte a un paio di ore di
sonno perdute?
Ma poverino, ma che cosa pensi di dover fare?
Alza il culo cazzo
E MUOVITI
Si, ok, ma non far sembrare che sia mia responsabilità. Di preciso, cosa
dovrei raccontare agli amici carabinieri che sono intervenuti e si sono
limitati a chiamare il figlio?
repo
2009-12-08 12:35:05 UTC
Post by Eric
Si, ok, ma non far sembrare che sia mia responsabilità. Di preciso, cosa
dovrei raccontare agli amici carabinieri che sono intervenuti e si sono
limitati a chiamare il figlio?
Più che chiamare i carabinieri, io proverei a rivolgermi ai servizi sociali
del comune segnalando la situazione.
Se anche questo non risolve, comincia a chiamare il figlio in piena notte
per avvisarlo che la mamma sta male.

Repo
The Dumb One
2009-12-08 13:01:48 UTC
Post by Eric
Si, ok, ma non far sembrare che sia mia responsabilità. Di preciso, cosa
dovrei raccontare agli amici carabinieri che sono intervenuti e si sono
limitati a chiamare il figlio?
Io i carabinieri li chiamerei a casa alle 2 di notte, a sentire le urla
di una persona invalida lasciata sola senza assistenza.
E' questo il fatto su cui dovresti puntare più che sul disturbo della tua
quiete.
Io non me ne intendo molto, ma secondo ma potrebbe anche configurarsi il
reato penale di abbandono di incapace.
Ciao.
Eric
2009-12-08 13:31:19 UTC
Post by The Dumb One
Post by Eric
Si, ok, ma non far sembrare che sia mia responsabilità. Di preciso, cosa
dovrei raccontare agli amici carabinieri che sono intervenuti e si sono
limitati a chiamare il figlio?
Io i carabinieri li chiamerei a casa alle 2 di notte, a sentire le urla
di una persona invalida lasciata sola senza assistenza.
E' questo il fatto su cui dovresti puntare più che sul disturbo della tua
quiete.
Io non me ne intendo molto, ma secondo ma potrebbe anche configurarsi il
reato penale di abbandono di incapace.
Ciao.
Ho pensato alla stessa identica cosa....stanotte chiamerò...eirri notte ho
chiamato il figlio alle 2.30 ma guarda caso non ha risposto. Oggi ho
richiamato e ha risposto la moglie...non mi ha richiamato come avrebbe
dovuto...ora ci vado giù pensante....


vi tengo aggiornati...questa situazione la risolverò in fretta
Rolando Furioso
2009-12-08 14:34:53 UTC
Post by Eric
Vi scrivo per chiedervi quali azioni potrei intraprendere...Carabinieri?
Chiamare l'ASL? Cosa? Si configura un reato di disturbo della quiete
pubblica?
Il problema tecnico si risolve contattando una azienda che si occupa di
insonorizzazione. Mi spiace ma è un problema tuo, mi pare che una
persona anziana allettata e sofferente abbia ben altri problemi che
preoccuparsi del tuo (rispettabilissimo) sonno.
Corrado
2009-12-08 15:36:40 UTC
Post by Rolando Furioso
Post by Eric
Vi scrivo per chiedervi quali azioni potrei intraprendere...Carabinieri?
Chiamare l'ASL? Cosa? Si configura un reato di disturbo della quiete
pubblica?
Il problema tecnico si risolve contattando una azienda che si occupa di
insonorizzazione. Mi spiace ma è un problema tuo, mi pare che una
persona anziana allettata e sofferente abbia ben altri problemi che
preoccuparsi del tuo (rispettabilissimo) sonno.
Su questo siamo d'accordo. Peró la persona in questione non deve essere
lasciata sola.
Rolando Furioso
2009-12-08 17:49:14 UTC
Post by Corrado
Post by Rolando Furioso
Il problema tecnico si risolve contattando una azienda che si occupa
di insonorizzazione. Mi spiace ma è un problema tuo, mi pare che una
persona anziana allettata e sofferente abbia ben altri problemi che
preoccuparsi del tuo (rispettabilissimo) sonno.
Su questo siamo d'accordo. Peró la persona in questione non deve essere
lasciata sola.
Infatti io ho parlato del "problema tecnico".
Il problema sociale ci può anche essere, se te la senti te ne puoi
occupare, ma di sicuro è un altro paio di maniche.
nntpserver.tele2.it
2009-12-08 20:09:06 UTC
Rolando Furioso ha scritto:
... se te la senti te ne puoi occupare, ma di sicuro è un altro paio di
maniche.


Ma che per caso sei il figlio !?

;-)
Eric
2009-12-08 21:52:29 UTC
Post by nntpserver.tele2.it
... se te la senti te ne puoi occupare, ma di sicuro è un altro paio di
maniche.
Ma che per caso sei il figlio !?
;-)
Appunto. Io non mi devo occupare di nulla. Semmai segnalare, dopo aver
ripetutamente riprovato a chiamare il figlio che se ne frega intascandosi
l'assegno della asl, i carabinieri nella speranza che facciano qualcosa.

Non è normale che una persona, sana o malata che sia, urli in piena notte
per ore ed ore....

Io non lo faccio ed esigo che non lo facciano gli altri. Il figlio dovrà
intervenire...Come non lo so e non mi interessa...

Scrivevo qui proprio per capire qui è la migliore strada per intervenire,
non per concetti morali sulla malattia della signora
Eric
2009-12-08 21:49:47 UTC
Post by Corrado
Post by Rolando Furioso
Il problema tecnico si risolve contattando una azienda che si occupa di
insonorizzazione. Mi spiace ma è un problema tuo,
Non sono affatto d'accordo. Se, faccio un esempio, praticamente ogni notte,
e non dico per dire, da mezzanotte alle 2 ci sono grida continue (e per
continue non intendo di tanto in tanto) non è un mio problema. E' un
problema di chi urla e di chi (non) la assiste. Io HO il diritto di dormire
la notte.


mi pare che una
Post by Corrado
Post by Rolando Furioso
persona anziana allettata e sofferente abbia ben altri problemi che
preoccuparsi del tuo (rispettabilissimo) sonno.
Non capisco perchè il problema di altri debba diventare un enorme problema
mio che impedisca il riposo con conseguenze sul lavoro e sul resto. Hai
idea precisa di quello di cui sto parlando? Non si tratta di qualche
schiamazzo ogni tanto nel cuore della notte...
L'insonorizzazione non serve proprio a nulla perchè la distanza è davvero
breve...e d'estate? dovrei vivere tappato per non sentire le urla di una
anziana a cui non viene data l'acqua perchè "è sempre stata strana"?
Post by Corrado
Su questo siamo d'accordo. Peró la persona in questione non deve essere
lasciata sola.
Federico Bonnie
2009-12-08 22:10:03 UTC
Post by Rolando Furioso
Il problema tecnico si risolve contattando una azienda che si occupa di
insonorizzazione. Mi spiace ma è un problema tuo, mi pare che una persona
anziana allettata e sofferente abbia ben altri problemi che preoccuparsi
del tuo (rispettabilissimo) sonno.
Quindi posso venire ogni notte alla porta di casa tua e strillare per ore?
O posso comprare casa vicino la tua e ascoltare musica da discoteca per
tutta la notte?

Le cause del rumore sono differenti, gli effetti identici: disturbano la
quiete altrui.

Federico
Eric
2009-12-08 22:15:17 UTC
Post by Federico Bonnie
Quindi posso venire ogni notte alla porta di casa tua e strillare per ore?
O posso comprare casa vicino la tua e ascoltare musica da discoteca per
tutta la notte?
Le cause del rumore sono differenti, gli effetti identici: disturbano la
quiete altrui.
Federico
Oddio Federico, grazie. Pensavo di essere pazzo a "lamentarmi".

Ti assicuro che è una situazione al limite.... Non sono solito lamentarmi
delle situazioni degli altri
Rolando Furioso
2009-12-08 22:28:37 UTC
Post by Federico Bonnie
Quindi posso venire ogni notte alla porta di casa tua e strillare per ore?
O posso comprare casa vicino la tua e ascoltare musica da discoteca per
tutta la notte?
Ti paiono paragoni pertinenti con una persona malata probabilmente
terminale?
Eric
2009-12-08 22:31:27 UTC
Post by Rolando Furioso
Post by Federico Bonnie
Quindi posso venire ogni notte alla porta di casa tua e strillare per ore?
O posso comprare casa vicino la tua e ascoltare musica da discoteca per
tutta la notte?
Ti paiono paragoni pertinenti con una persona malata probabilmente
terminale?
Ma quale terminale? Si è ridotta così per l'eccesso di alcool in tanti anni
di "onorata carriera".....

Comunque sia, come dice Federico, gli effetti sono gli stessi: qui non si
dorme più....da mesi
Federico Bonnie
2009-12-08 23:09:21 UTC
Post by Rolando Furioso
Ti paiono paragoni pertinenti con una persona malata probabilmente
terminale?
Si, ma solo quando leggo che la "colpa" sarebbe di Eric che non provvede ad
insonorizzare la sua casa.
Se vengo a fare chiasso a casa tua sono sicuro che non chiamerai i
carabinieri, ma provvederai ad installare materiale fonoassorbente in tutta
la tua casa :D

Federico
Rolando Furioso
2009-12-08 23:45:06 UTC
Post by Federico Bonnie
Post by Rolando Furioso
Ti paiono paragoni pertinenti con una persona malata probabilmente
terminale?
Si, ma solo quando leggo che la "colpa" sarebbe di Eric che non provvede
ad insonorizzare la sua casa.
Guarda che io non ho mai parlato di colpa. E' lui parla di colpe.
Comunque non c'è problema, vada pure dai carabinieri a denunciare per
schiamazzi una persona malata, si vedrà cosa risolve.
Eric
2009-12-08 23:46:05 UTC
Post by Rolando Furioso
Guarda che io non ho mai parlato di colpa. E' lui parla di colpe.
Comunque non c'è problema, vada pure dai carabinieri a denunciare per
schiamazzi una persona malata, si vedrà cosa risolve.
Cacchio se parlo di colpe...del figlio e della badante sicuramente, o no?
Suvvia, siamo ragionevoli.

Comunque è scontato che la denuncia sarà nei confronti dei tutori non della
signora.... mah, mi sembra la cosa più ovvia del mondo il voler cercare di
dormire la notte...
Rolando Furioso
2009-12-09 00:27:30 UTC
Post by Eric
Post by Rolando Furioso
Guarda che io non ho mai parlato di colpa. E' lui parla di colpe.
Comunque non c'è problema, vada pure dai carabinieri a denunciare per
schiamazzi una persona malata, si vedrà cosa risolve.
Cacchio se parlo di colpe...del figlio e della badante sicuramente, o
no? Suvvia, siamo ragionevoli.
Lo dici a me "siamo ragionevoli"? Mica devi ricondurre me alla
ragionevolezza. Te l'ho detto, vai a denunciare dai carabinieri se lo
ritieni opportuno, poi torna a raccontarci se ti avranno risolto il
problema. Il mio era un suggerimento *tecnico* (l'ho detto subito) o se
preferisci "pragmatico". Preferisci seguire la strada del "loro hanno il
dovere di farla tacere" e quindi buon per te.
Eric
2009-12-09 00:30:14 UTC
Post by Rolando Furioso
Post by Eric
Post by Rolando Furioso
Guarda che io non ho mai parlato di colpa. E' lui parla di colpe.
Comunque non c'è problema, vada pure dai carabinieri a denunciare per
schiamazzi una persona malata, si vedrà cosa risolve.
Cacchio se parlo di colpe...del figlio e della badante sicuramente, o
no? Suvvia, siamo ragionevoli.
Lo dici a me "siamo ragionevoli"? Mica devi ricondurre me alla
ragionevolezza. Te l'ho detto, vai a denunciare dai carabinieri se lo
ritieni opportuno, poi torna a raccontarci se ti avranno risolto il
problema. Il mio era un suggerimento *tecnico* (l'ho detto subito) o se
preferisci "pragmatico". Preferisci seguire la strada del "loro hanno il
dovere di farla tacere" e quindi buon per te.
Non è che lo preferisca...non ho altra soluzione. Tutta la mia famiglia
risente di questa storia. E non poco.

Per questioni di privacy non posso mandarti l'mp3 altrimenti, forse,
capiresti che il figlio (e la badante) qualcosa di poco pulito ce l'hanno

Io ti ringrazio dei suggerimenti, ci mancherebbe...
Alessandro D'Oria
2009-12-09 11:25:29 UTC
Il giorno Wed, 9 Dec 2009 01:30:14 +0100, l'imputato "Eric"
Post by Eric
Non è che lo preferisca...non ho altra soluzione. Tutta la mia famiglia
risente di questa storia. E non poco.
--
Purtroppo non puoi fare nulla...io ho mio nonno (95 anni e con
l'Alzheimer) che, fino a pochissimo tempo fa, urlava dalla mattina
alla sera come un ossesso (senza un motivo). I vicini giustamente si
sono lamentati, hanno chiamato in 2 occasioni i carabinieri...i quali
sono arrivati, constatato che non si può far nulla e andati via
dispiaciuti pure per aver disturbato (e spaventato) due persone
anziane.
Ricoveri in strutture non sono possibili, sia per questioni
morali/sociali, sia per questioni economiche dei miei nonni.
Sono anche stati provati alcuni tranquillanti (previa visita da parte
di un primario neurologo nonchè gerontologo), ma mio nonno cadeva in
una sorta di "catalessi" assolutamente nociva ed inaccettabile, ragion
per cui il trattamento è stato sospeso immediatamente.
Dopo un pò di tempo mio nonno si è calmato (adesso gli è difficile
proprio parlare, figuriamoci urlare, è ormai, purtroppo, immobile o
quasi nel suo letto).
Quindi l'unico consiglio che posso darti è di avere pazienza, finirà
prima o poi. Tuttavia hai fatto bene ad allertare i congiunti della
anziana signora, soprattutto se temi che "la cantilena" sia dovuta a
causa di trascuratezze da parte dei familiari stessi, ma, ripeto, se
tali urla sono dovute ad uno status patologico della poveretta, non
puoi farci nulla. I ricoveri coatti non sono ammessi in tali casi.

Saluti,
Alex


--
"Le leggi...per i nemici si applicano,per gli amici si interpretano"(G.Giolitti).
Eric
2009-12-09 11:47:10 UTC
Post by Alessandro D'Oria
Quindi l'unico consiglio che posso darti è di avere pazienza, finirà
prima o poi. Tuttavia hai fatto bene ad allertare i congiunti della
anziana signora, soprattutto se temi che "la cantilena" sia dovuta a
causa di trascuratezze da parte dei familiari stessi, ma, ripeto, se
tali urla sono dovute ad uno status patologico della poveretta, non
puoi farci nulla. I ricoveri coatti non sono ammessi in tali casi.
Saluti,
Alex
Capisco perfettamente il tuo ragionamento ma tu segui il mio,

Per quale motivo dovrei accettare urla in piena notte (parlo delle 2 o 3 di
notte e di urla che vanno avanti, come minimo, per un'ora) quando ho
sborsato fior di quattrini per la mia casa?

Scommetti che se urlo io in piena notte mi becco una bella denuncia? Ne sono
certo...
Alessandro D'Oria
2009-12-09 12:16:26 UTC
Il giorno Wed, 9 Dec 2009 12:47:10 +0100, l'imputato "Eric"
Post by Eric
Per quale motivo dovrei accettare urla in piena notte (parlo delle 2 o 3 di
notte e di urla che vanno avanti, come minimo, per un'ora) quando ho
sborsato fior di quattrini per la mia casa?
--
E' semplice: perchè, di fatto, non ci puoi fare nulla (di legale,
intendo, puoi sempre entrare con un fucile e ammazzare qualsiasi cosa
si muova nel raggio di 100 mt, stile Olindo e Rosa)*...;-)))
Post by Eric
Scommetti che se urlo io in piena notte mi becco una bella denuncia? Ne sono
certo...
--
Un conto sono le urla consapevoli, un conto quelle dettate da
patologie tipo l'Alzheimer...

Alex

(*): è una battuta, nel caso qualche psicopatico presente nel ng -e ce
ne sono molti- prendesse sul serio il mio scritto...:-)))
--
"Le leggi...per i nemici si applicano,per gli amici si interpretano"(G.Giolitti).
Eric
2009-12-09 12:46:00 UTC
Post by Alessandro D'Oria
E' semplice: perchè, di fatto, non ci puoi fare nulla (di legale,
intendo, puoi sempre entrare con un fucile e ammazzare qualsiasi cosa
si muova nel raggio di 100 mt, stile Olindo e Rosa)*...;-)))
Ecco qusto volevo sapere...quindi pensi che non si possa fare nulla dal
punto di vista legale.... e se dimostrassi che l'assistenza non è continua e
la tipa vive sola (sebbene la badante abiti dirimpetto?)

Il discorso del fucile non è plausibile benchè sia armato :-)
Post by Alessandro D'Oria
Post by Eric
Scommetti che se urlo io in piena notte mi becco una bella denuncia? Ne sono
certo...
--
Un conto sono le urla consapevoli, un conto quelle dettate da
patologie tipo l'Alzheimer...
Non so se è questa la causa... quando era in salute era solita disturbare
allegramente senza troppi problemi.... una maleducata di quelle che pensano
di fare quello che vogliono perchè a casa loro....

Sicuramente la degenza amplifica tale situazione
Alessandro D'Oria
2009-12-09 18:27:23 UTC
Il giorno Wed, 9 Dec 2009 13:46:00 +0100, l'imputato "Eric"
Post by Eric
Ecco qusto volevo sapere...quindi pensi che non si possa fare nulla dal
punto di vista legale.... e se dimostrassi che l'assistenza non è continua e
la tipa vive sola (sebbene la badante abiti dirimpetto?)
--
Beh...in tal caso si potrebbe configurare l'ipotesi di reato di
abbandono di incapace, ex art. 591 cod.pen.
Tale reato è perseguibile d'ufficio, ma dubito che ve ne siano gli
estremi.

Saluti,
Alex



--
"Le leggi...per i nemici si applicano,per gli amici si interpretano"(G.Giolitti).
Rolando Furioso
2009-12-09 13:31:50 UTC
Post by Eric
Capisco perfettamente il tuo ragionamento ma tu segui il mio,
Per quale motivo dovrei accettare urla in piena notte (parlo delle 2 o 3
di notte e di urla che vanno avanti, come minimo, per un'ora) quando ho
sborsato fior di quattrini per la mia casa?
Ma perché cerchi di persuadere chiunque ti dia una risposta diversa da
quella che desideri?
Te l'ha spiegato chiaramente. Il TSO (trattamento sanitario obbligatorio)
non è previsto in questi casi, quindi d'autorità non puoi far niente.
Questo è il presupposto di partenza per ogni azione.
Sul fatto che la tua non sia una situazione facile siamo tutti d'accordo
senza bisogno di convincere nessuno.
Post by Eric
Scommetti che se urlo io in piena notte mi becco una bella denuncia? Ne
sono certo...
Quando sarai anziano, malato e allettato anche tu godrai del "privilegio".
Eric
2009-12-09 17:47:18 UTC
Post by Rolando Furioso
Ma perché cerchi di persuadere chiunque ti dia una risposta diversa da
quella che desideri?
Te l'ha spiegato chiaramente. Il TSO (trattamento sanitario obbligatorio)
non è previsto in questi casi, quindi d'autorità non puoi far niente.
Di che parli? Potresti spiegarmi qualcosa in merito?
Post by Rolando Furioso
Quando sarai anziano, malato e allettato anche tu godrai del "privilegio".
§La rottura di scatole c'è sempre stata.... solo ora è nettamente
peggiorata....anzianità? Credo più maleducazione e menefreghismo...
Rolando Furioso
2009-12-09 20:37:17 UTC
Post by Eric
Post by Rolando Furioso
Te l'ha spiegato chiaramente. Il TSO (trattamento sanitario obbligatorio)
non è previsto in questi casi, quindi d'autorità non puoi far niente.
Di che parli? Potresti spiegarmi qualcosa in merito?
http://it.wikipedia.org/wiki/Trattamento_sanitario_obbligatorio
Eric
2009-12-10 00:48:56 UTC
Post by Rolando Furioso
Post by Eric
Capisco perfettamente il tuo ragionamento ma tu segui il mio,
Te l'ha spiegato chiaramente. Il TSO (trattamento sanitario obbligatorio)
non è previsto in questi casi, quindi d'autorità non puoi far niente.
Se non è previsto dovrebbe significare quindi che la signora non stia così
male da giustificare tale TSO. Questo significherebbe però in qualche modo
supporre che urli soltanto per farlo...

Non so se mi sono spiegato. Cioè se dico che non ci sono i presupposti per
il tso, allora dico che la signora non sta così male...quindi urlerebbe per
così dire apposta o per motivi diversi dal suo stato
Frankie NiBBle ®
2009-12-10 08:20:55 UTC
giovedì 10/12/2009 alle 1.48.56, Eric scrisse su it.diritto la seguente
Post by Eric
Se non è previsto dovrebbe significare quindi che la signora non stia così
male da giustificare tale TSO.
Il TSO è una cosa tremendamente seria, visto che viene negato un
diritto fondamentale dell'individuo che è la libertà di cura.

La questione non si basa assolutamente su quanto si stia male, ma sulle
conseguenze del *rifiuto* a curarsi per se stessi e per la società.

Il disturbo al riposo del vicinato non è motivo di TSO (e comunque la
signora non sta rifiutando le cure...).
--
Frankie NiBBle
"Altra cosa di primaria importanza da non fare durante un infarto è
quella di non fare le flebo al paziente perchè altrimenti l'acqua che
entra nel corpo va a riempire l'edema cerebrale causando in questo modo
un allungamento dei tempi del reset" - Mister X su it.salute -
Gianfranco
2009-12-10 10:09:42 UTC
On Thu, 10 Dec 2009 01:48:56 +0100, Eric wrote:

Ciao,
Post by Eric
Se non è previsto dovrebbe significare quindi che la signora non stia così
male da giustificare tale TSO. Questo significherebbe però in qualche modo
supporre che urli soltanto per farlo...
Scusa se intervengo ma e' il mio campo professionale... la signora,
verosimilmente, urla perche' e' indementita e non perche' sicuramente
soffre. Questo puo' accadere anche nelle migliori situazioni di
assistenza perche', purtroppo, "non c'e' piu' con la testa" ed
e' probabile che quelle urla sian solo un'azione automatica piu'
che un'espressione di dolore. Come ti han gia' detto, la terapia
farmacologica non sempre ottiene risultati e spesso non e' possibile,
vista la situazione organica compromessa, caricar troppo la mano. :-/

Il TSO non e' applicabile: la paziente in realta' non ha bisogno di
"trattamenti urgenti", visto che probabilmente gia' la curano in casa,
ne' tantomento li rifiuta, visto che e' molto probabile che non sia
nemmeno capace di intendere e di volere. Tantomeno sara' difficile
dimostrare l'abbandono di incapace perche' in fondo l'assistenza
c'e', anche se magari piuttosto diradata e distratta: per ottenere
l'intervento delle autorita' ci vogliono situazioni estreme che non
credo siano il tuo caso (probabilmente protesteresti per la puzza piu'
che per i rumori).

Non puoi nemmeno pretendere il ricovero in qualche istituto per tre
motivi: il costo elevatissimo delle strutture private, la scarsissima
disponibilita' di posti pubblici e, purtroppo spesso, il rifiuto a
prendere in carico pazienti che disturbano la quiete degli altri ospiti.

In soldoni, mi sa che hai le mani legate: puoi minacciare ritorsioni
e chiamare i vigili ma potranno fare ben poco. Al limite, se il figlio
si spaventa (difficile, vedrai che queste cose le sa gia') o si scoccia
delle continue vostre lamentele, ci sta che qualcosa cambi. Le terapie
farmacologiche per questi soggetti sono molto difficili da indovinare (e
di fatto spesso si va a tentoni), magari uno specialista diverso riesce
ad ottenere una miglior sedazione. Ma e' solo una speranza, mi sa.

Un saluto,
--
Gianfranco Bertozzi
Linux User #183585
Eric
2009-12-10 22:47:43 UTC
Post by Gianfranco
Ciao,
Post by Eric
Se non è previsto dovrebbe significare quindi che la signora non stia così
male da giustificare tale TSO. Questo significherebbe però in qualche modo
supporre che urli soltanto per farlo...
Scusa se intervengo ma e' il mio campo professionale... la signora,
verosimilmente, urla perche' e' indementita e non perche' sicuramente
soffre. Questo puo' accadere anche nelle migliori situazioni di
assistenza perche', purtroppo, "non c'e' piu' con la testa" ed
e' probabile che quelle urla sian solo un'azione automatica piu'
che un'espressione di dolore. Come ti han gia' detto, la terapia
farmacologica non sempre ottiene risultati e spesso non e' possibile,
vista la situazione organica compromessa, caricar troppo la mano. :-/
Il TSO non e' applicabile: la paziente in realta' non ha bisogno di
"trattamenti urgenti", visto che probabilmente gia' la curano in casa,
ne' tantomento li rifiuta, visto che e' molto probabile che non sia
nemmeno capace di intendere e di volere. Tantomeno sara' difficile
dimostrare l'abbandono di incapace perche' in fondo l'assistenza
c'e', anche se magari piuttosto diradata e distratta: per ottenere
l'intervento delle autorita' ci vogliono situazioni estreme che non
credo siano il tuo caso (probabilmente protesteresti per la puzza piu'
che per i rumori).
Non puoi nemmeno pretendere il ricovero in qualche istituto per tre
motivi: il costo elevatissimo delle strutture private, la scarsissima
disponibilita' di posti pubblici e, purtroppo spesso, il rifiuto a
prendere in carico pazienti che disturbano la quiete degli altri ospiti.
In soldoni, mi sa che hai le mani legate: puoi minacciare ritorsioni
e chiamare i vigili ma potranno fare ben poco. Al limite, se il figlio
si spaventa (difficile, vedrai che queste cose le sa gia') o si scoccia
delle continue vostre lamentele, ci sta che qualcosa cambi. Le terapie
farmacologiche per questi soggetti sono molto difficili da indovinare (e
di fatto spesso si va a tentoni), magari uno specialista diverso riesce
ad ottenere una miglior sedazione. Ma e' solo una speranza, mi sa.
Un saluto,
Grazie del chiarimento, molto esaustivo...

Spero solo che le cose vadano un po' meglio, in generale....
Eric
2009-12-10 01:13:52 UTC
Post by Rolando Furioso
Ma perché cerchi di persuadere chiunque ti dia una risposta diversa da
quella che desideri?
Non è questo... E' che mi sembra assurdo (anche se come dici tu la legge è
questa) che una persona, per il solo fatto di essere allettata, possa urlare
liberamente di notte per ore ed ore....

Questo proprio non lo capisco.... Per poterlo fare bisognerebbe constatare
l'effettivo disagio psicologico.

Altrimenti, anche una persona su una sedia a rotelle potrebbe arrogarsi il
diritto di are il matto in piena notte....
Frankie NiBBle ®
2009-12-09 10:05:04 UTC
mercoledì 09/12/2009 alle 0.46.05, Eric scrisse su it.diritto la
Post by Eric
Cacchio se parlo di colpe...del figlio e della badante sicuramente, o no?
E come potrebbero risolvere il problema?

Gli tappano la bocca?
Solitamente queste persone sono in pieno delirio e non è per nulla
facile farsi ascoltare. Se decidono di urlare lo fanno comunque, soli o
meno che siano.

Anche ansiolitici, iponotici, et similia vanno somministrati con
ESTREMA cautela primo perchè si tratta di farmaci importanti, secondo
perchè ad un anziano debilitato di suo rischi ucciderlo. Ed i medici lo
sanno bene.

La soluzione pratica è il ricovero della signora in struttura apposita
(RSA, ricovero anziani, ecc..) dove questo genere di comportamento è
comune nei pazienti e quindi tollerato.

Ovviamente è soluzione pratica PER TE.
Per i famigliari non sarà certo facile trovare una struttura e/o
pagarne il canone e/o convincere la signora ad andarci.
--
Frankie NiBBle
"Non è quasi mai un errore di dgtazione quando, invece di mancare una
cosa, SI AGGIUNGE una cosa" - Kappas su it.salute
Eric
2009-12-09 11:45:24 UTC
Post by Frankie NiBBle ®
E come potrebbero risolvere il problema?
Dovrei dare io suggerimenti in merito?
Post by Frankie NiBBle ®
Gli tappano la bocca?
Solitamente queste persone sono in pieno delirio e non è per nulla facile
farsi ascoltare. Se decidono di urlare lo fanno comunque, soli o meno che
siano.
Su questo siamo d'accordo
Post by Frankie NiBBle ®
Anche ansiolitici, iponotici, et similia vanno somministrati con ESTREMA
cautela primo perchè si tratta di farmaci importanti, secondo perchè ad un
anziano debilitato di suo rischi ucciderlo. Ed i medici lo sanno bene.
Di questo se ne occupa, a detta loro, un medico.
Post by Frankie NiBBle ®
La soluzione pratica è il ricovero della signora in struttura apposita
(RSA, ricovero anziani, ecc..) dove questo genere di comportamento è
comune nei pazienti e quindi tollerato.
Ovviamente è soluzione pratica PER TE.
Per i famigliari non sarà certo facile trovare una struttura e/o pagarne
il canone e/o convincere la signora ad andarci.
Non per fare i conti in tasca al figlio (ricordo che l'altro vorrebbe
ricoverare la mamma perchè secondo lu non può stare lì in quel modo) ma
percepisce, oltre ai soldi derivanti dal papà morto, anche l'assegno di
accompagno e la pensione della mamma. Se ha i soldi per pagare la badante e
se l'altro fratello vorrebbe ricoverare la mamma, non è certo questa la
motivazione per cui non lo fa.

Mi da anche fastidio che si percepiscano dei soldi che non vengano poi
utilizzati per i fini previsti... a scapito degli altri ovviamente, me
compreso
Post by Frankie NiBBle ®
--
Frankie NiBBle
"Non è quasi mai un errore di dgtazione quando, invece di mancare una
cosa, SI AGGIUNGE una cosa" - Kappas su it.salute
Scaramella
2009-12-08 22:03:12 UTC
Post by Eric
Salve a tutti,
...
Post by Eric
Ma questa badante è a casa sua e solo di tanto in tanto va dalla signora
ad assisterla e la notte si guarda bene dal farlo lasciandola gridare per
ore ed ore per un bicchiere d'acqua.
Ho bisogno solo di dormire...tutto il vicinato è esausto ma nessuno fa
nulla.
ahò ma tutta sta gente del vicinato ... e un bicchiere d'acqua glielo potete
pure dare a sta poraccia. E che è...

Egoisti!
In che mondo viviamo...
Eric
2009-12-08 22:07:11 UTC
Post by Scaramella
Post by Eric
Salve a tutti,
...
Post by Eric
Ma questa badante è a casa sua e solo di tanto in tanto va dalla signora
ad assisterla e la notte si guarda bene dal farlo lasciandola gridare per
ore ed ore per un bicchiere d'acqua.
Ho bisogno solo di dormire...tutto il vicinato è esausto ma nessuno fa
nulla.
ahò ma tutta sta gente del vicinato ... e un bicchiere d'acqua glielo
potete pure dare a sta poraccia. E che è...
Egoisti!
In che mondo viviamo...
Io non so a chi tu ti riferisca. Se ti riferisci a me, mi chiedo come mai
parli senza leggere bene o cercare di capire bene.

La signora è allettata. Il figlio ha "assunto" la badante. Cosa dovrei fare
secondo la tua lungimirante moralità? Buttare giù la porta e dargli l'acqua?

Più che chiamare il figlio (e i carabinieri a breve) cosa dovrei fare?
Mah...
Gabriele
2009-12-08 22:19:06 UTC
Post by Eric
Più che chiamare il figlio (e i carabinieri a breve) cosa dovrei fare?
Mah...
Ventila al figlio la possibilità di un'indagine a suo carico per il reato
di abbandono di incapace
Eric
2009-12-08 22:30:06 UTC
Post by Gabriele
Post by Eric
Più che chiamare il figlio (e i carabinieri a breve) cosa dovrei fare?
Mah...
Ventila al figlio la possibilità di un'indagine a suo carico per il reato
di abbandono di incapace
Domani richiamo per la terza volta (oltre le altre due telefonate fatte
all'altro figlio che mi ha detto di avere le mano legate perchè è tutto in
mano al primo figlio. Secondo lui la madre non può stare li in quelle
condizioni) e o risponde lui o la moglie, stavolta gli dico che se non
risolvono la situazione (migliore assistenza o comunque una soluzione che
consenta a questa donna di evitare questo disagio) nel giro di una settimana
prendo in considerazione di sporgere denuncia presso le autorità competenti
per disturbo della quiete pubblica e per abbandono di incapace. Anche
un'altra mia vicina, esasperata, è d'accordo.

Infatti, per rispondere ancora ad una risposta datami in precedenza, io non
ho le chiavi dell'appartamento e non potrei fare nulla...e poi se una
badante va in giro per diverse ore al giorno a scopo personale lasciando
sola questa anziana che urla a squarciagola (sì, perchè non so se è chiaro
ma le urla ci sono spessissimo anche in pieno pomeriggio o alla mattina alle
5 o dopo pranzo) non credo sia normale.

Inoltre, di notte, lei c'è sicuramente ma non interviene per evitare queste
situazioni....
Scaramella
2009-12-08 22:39:47 UTC
Post by Eric
Post by Scaramella
Post by Eric
Salve a tutti,
...
Post by Eric
Ma questa badante è a casa sua e solo di tanto in tanto va dalla signora
ad assisterla e la notte si guarda bene dal farlo lasciandola gridare
per ore ed ore per un bicchiere d'acqua.
Ho bisogno solo di dormire...tutto il vicinato è esausto ma nessuno fa
nulla.
ahò ma tutta sta gente del vicinato ... e un bicchiere d'acqua glielo
potete pure dare a sta poraccia. E che è...
Egoisti!
In che mondo viviamo...
Io non so a chi tu ti riferisca. Se ti riferisci a me, mi chiedo come mai
parli senza leggere bene o cercare di capire bene.
La signora è allettata. Il figlio ha "assunto" la badante. Cosa dovrei
fare secondo la tua lungimirante moralità? Buttare giù la porta e dargli
l'acqua?
Più che chiamare il figlio (e i carabinieri a breve) cosa dovrei fare?
E dai che sto a scherzà!!!
Io lo sai che farei?
Mi munirei di un impianto d'amplificazione stile concerto degli U2 (anche in
affitto).
Registrerei le urla dell'amata madre.
Poi mi posizionerei davanti all'ingresso del figliolo con impianto e
registrazione, e gliela manderei a ciclo continuo dalle 2 di notte in poi.

Prova e facci sapere...
Eric
2009-12-08 22:42:19 UTC
Post by Scaramella
E dai che sto a scherzà!!!
Io lo sai che farei?
Mi munirei di un impianto d'amplificazione stile concerto degli U2 (anche
in affitto).
Registrerei le urla dell'amata madre.
Poi mi posizionerei davanti all'ingresso del figliolo con impianto e
registrazione, e gliela manderei a ciclo continuo dalle 2 di notte in poi.
Prova e facci sapere...
L'ho registrata..ieri notte...dalle 0.15 alle 2.30 circa....... giusto per
farti capire

Questa registrazione la sentirà prima il figlio, se poi non "collabora"
anche i carabinieri
Gangio
2009-12-09 09:52:42 UTC
Post by Eric
L'ho registrata..ieri notte...dalle 0.15 alle 2.30 circa....... giusto
per farti capire
Hai tutta la mia comprensione. Sono stato operato al ginocchio 3 anni
fa, e accanto a me c'era un malato di alzheimer che tutta la notte
pronunciava la stessa, solita, cantilena.
Con tutto il rispetto per chi sta male, ma ero letteralmente sull'orlo
della pazzia.
Citando Primo Levi, in "Se questo è un uomo":
"Ma a sera, e per tutta la notte, e per due giorni senza
interruzione, il silenzio fu sciolto dal delirio. Seguendo
un ultimo interminabile sogno di remissione e di schiavitù,
prese a mormorare «Jawohl» ad ogni emissione di
respiro; regolare e costante come una macchina,
«Jawohl» ad ogni abbassarsi della povera rastrelliera
delle costole, migliaia di volte, tanto da far venire voglia
di scuoterlo, di soffocarlo, o che almeno cambiasse parola."
Chi spara sentenze o facili consigli purtroppo non si è trovato in una
situazione simile.
Eric
2009-12-09 11:50:00 UTC
Post by Eric
L'ho registrata..ieri notte...dalle 0.15 alle 2.30 circa....... giusto
per farti capire
Hai tutta la mia comprensione. Sono stato operato al ginocchio 3 anni fa,
e accanto a me c'era un malato di alzheimer che tutta la notte pronunciava
la stessa, solita, cantilena.
Con tutto il rispetto per chi sta male, ma ero letteralmente sull'orlo
della pazzia.
"Ma a sera, e per tutta la notte, e per due giorni senza
interruzione, il silenzio fu sciolto dal delirio. Seguendo
un ultimo interminabile sogno di remissione e di schiavitù,
prese a mormorare «Jawohl» ad ogni emissione di
respiro; regolare e costante come una macchina,
«Jawohl» ad ogni abbassarsi della povera rastrelliera
delle costole, migliaia di volte, tanto da far venire voglia
di scuoterlo, di soffocarlo, o che almeno cambiasse parola."
Chi spara sentenze o facili consigli purtroppo non si è trovato in una
situazione simile.
Grazie per la comprensione. Io ho anche pena della signora (purtuttavia
ammettendo che anche prima, in piena salute, era una "rompib***e" alla
grande nel senso che strillava e rompeva le scatole senza preoccuparsi degli
altri quindi questo non è soltanto un comportamento da riferirsi
all'eventuale stato attuale ma anche caratteriale) ma come hai detto bene tu
che ci sei passato, si arriva sull'orlo della follia. Le nostre case distano
circa 6 metri e i muri sono di cartone
SuperMario
2009-12-11 12:15:39 UTC
"Eric" <***@aaaa.aa> Che signora impenitente, osa infastidirti con la sua
sofferenza, sparale, ne hai bendonde ! :(

Ciao

SuperMario
Eric
2009-12-11 15:46:47 UTC
sua sofferenza, sparale, ne hai bendonde ! :(
Ciao
SuperMario
Il commento è spiritoso ma si chiacchiera in fretta quando il problema è
degli altri....

Oggi ho scoperto che per legge chi è allettata diventa automaticamente
padrona della tranquillità degli altri per il solo fatto di essere tale...