Discussion:
assegno circolare e scadenza
(troppo vecchio per rispondere)
Vale
2007-01-24 10:57:53 UTC
Salve,
volevo sotoporvi un caso credo un po' anomalo di una signora che si è
ricordata di dover incassare un assegno circolare soltanto 9 anni dopo la
sua scadenza.
Secondo voi ha ancora diritti da poter far valere per quel titolo?
Se si nei confronti di chi? La banca o l'assicurazione? (la somma deriva da
un obbligo di risarcimento per fatto illecito)
Gli unici riferimenti normativi che mi sovvengono sono gli art. 84-85 del
R.D. del 1933...
Erix
2007-01-25 10:11:49 UTC
Post by Vale
Salve,
volevo sotoporvi un caso credo un po' anomalo di una signora che si è
ricordata di dover incassare un assegno circolare soltanto 9 anni dopo la
sua scadenza.
Secondo voi ha ancora diritti da poter far valere per quel titolo?
Se si nei confronti di chi? La banca o l'assicurazione? (la somma deriva da
un obbligo di risarcimento per fatto illecito)
Gli unici riferimenti normativi che mi sovvengono sono gli art. 84-85 del
R.D. del 1933...
tutto prescritto ex art 2947 c.c.
rodolfo
2007-01-25 17:03:32 UTC
Post by Erix
Post by Vale
Salve,
volevo sotoporvi un caso credo un po' anomalo di una signora che si è
ricordata di dover incassare un assegno circolare soltanto 9 anni
dopo la sua scadenza.
Secondo voi ha ancora diritti da poter far valere per quel titolo?
Se si nei confronti di chi? La banca o l'assicurazione? (la somma
deriva da un obbligo di risarcimento per fatto illecito)
Gli unici riferimenti normativi che mi sovvengono sono gli art.
84-85 del R.D. del 1933...
tutto prescritto ex art 2947 c.c.
ma l'assicurazione ha ottemperato al risarcimento nel momento in cui la
banca ha emesso il circolare (e infatti glielo ha addebitato), per cui direi
che non è un obbligo di risarcimento ma semplicemente un impegno della banca
che ha emesso il circolare.
Questo si prescrive?
rodolfo
Erix
2007-01-25 19:31:39 UTC
Post by rodolfo
ma l'assicurazione ha ottemperato al risarcimento nel momento in cui la
banca ha emesso il circolare (e infatti glielo ha addebitato), per cui direi
che non è un obbligo di risarcimento ma semplicemente un impegno della banca
che ha emesso il circolare.
Questo si prescrive?
rodolfo
La banca non dovrebbe più essere tenuta a coprire l'assegno dopo mi
pare 30 giorni dall'emissione.
mauri
2007-01-25 19:52:23 UTC
Post by Erix
La banca non dovrebbe più essere tenuta a coprire l'assegno dopo mi
pare 30 giorni dall'emissione.
Non diciamo cose che non stanno né in cielo né in terra!

Il diritto cartolare si prescrive in 3 anni (nel senso che dopo 3 anni
non puoi più metterlo all'incasso e non puoi metterlo in esecuzione come
titolo di credito), ma costituendo un riconoscimento di debito da parte
dell'emittente, entro i 10 anni di prescrizione ordinaria puoi agire con
un decreto ingiuntivo, essendo l'assegno una prova scritta.
Vale
2007-01-26 08:06:03 UTC
Post by mauri
Non diciamo cose che non stanno né in cielo né in terra!
Il diritto cartolare si prescrive in 3 anni (nel senso che dopo 3 anni non
puoi più metterlo all'incasso e non puoi metterlo in esecuzione come
titolo di credito), ma costituendo un riconoscimento di debito da parte
dell'emittente, entro i 10 anni di prescrizione ordinaria puoi agire con
un decreto ingiuntivo, essendo l'assegno una prova scritta.
INFATTI: "Art. 84 Il possessore decade dall'azione di regresso, se non
presenta il
titolo per il pagamento entro trenta giorni dall'emissione. L'azione contro
l'emittente si prescrive nel termine di tre anni dalla emissione. La girata
a favore dell'emittente estingue l'assegno"

Anch'io penso che trattandosi di adempimento di un' obbligazione, la
prescrizione
sia decennale. La cosiddetta azione causale che si prescrive nei termini
ordinari ;-)