(troppo vecchio per rispondere)
Banca iscrizione Centrale Rischi ???
monk
2009-08-31 11:05:55 UTC
Scusatemi.dopo oltre 15anni e comunque non prima dei 10 anni ,senza più
rapporti di nessun genere con la stessa , una Banca iscrive una persona alla
Centrale rischi della Banca D'Italia,senza mai precedentemente che la banca
richiedesse in nessuna forma nulla.L'iscrizione risale a quasi 5 anni fà
Vorrei gentilmente sapere,che diritti ha la banca e se è vero che trascorsi
10 anni non può pretendere nulla e la cosa più importante se l'iscrizione
alla Centrale Rischi della Banca D'Italia dopo un certo periodo di anni
decade ,cioè viene cancellata oppure no?
Un ringraziamento anticipato a chi gentilmente mi darà un aiuto
ggrazie
monk
alberto
2009-09-01 08:35:37 UTC
Post by monk
Scusatemi.dopo oltre 15anni e comunque non prima dei 10 anni ,senza più
rapporti di nessun genere con la stessa , una Banca iscrive una persona alla
Centrale rischi della Banca D'Italia,senza mai precedentemente che la banca
richiedesse in nessuna forma nulla.L'iscrizione risale a quasi 5 anni fà
Vorrei gentilmente sapere,che diritti ha la banca e se è vero che trascorsi
10 anni non può pretendere nulla e la cosa più importante se l'iscrizione
alla Centrale Rischi della Banca D'Italia dopo un certo periodo di anni
decade ,cioè viene cancellata oppure no?
Un ringraziamento anticipato a chi gentilmente mi darà un aiuto
ggrazie
magari con qualche dato in piu'... perche' questa iscrizione, prima di
tutto?
motivazioni...
quando e' stata fatta? quando e' cessato il rapporto? cos'e' accaduto?

alberto
monk
2009-09-01 15:40:20 UTC
Post by alberto
magari con qualche dato in piu'... perche' questa iscrizione, prima di
tutto?
motivazioni...
quando e' stata fatta? quando e' cessato il rapporto? cos'e' accaduto?
alberto
Premesso che abitavo e risiedevo in un'altra regione rispetto alla banca
del'Emila Romagna con cui per motivi di lavoro intrattenevo rapporti di
conto corrente.Con questa banca c'era un rapporto di C\C con un affidamento
anno 1990-1992 ,non mi hanno mai chiesto indietro lo scoperto e nulla di
nulla ,nè ho ricevuto solleciti ,raccomandate,ingiunzioni ecc.Alla fine del
2005 un'altra banca della regione in cui risiedo ,mi chiama e mi dice
"guarda che ci risulta che sei iscritto alla Centrale Rischi Della Banca
D'Italia" vedi di risolvere questo problema altrimenti sia costretti a
chiuderti il Conto.Io quindi ho fatto una richiesta scritta alla Filiale
della Banca D'Italia della provincia in cui abito e mi hanno inviato
il"cartaceo" in cui ho visto che appunto ero iscritto e vi erano due sigle
che stavano a significare senza garanzie e credito non ,credo, esigibile o
qualcosa del genere.Ho chiesto alla banca che mi aveva iscritta e mi hanno
"girato" alla nuova banca che aveva acquisito la banca in questione.La nuova
banca mi dice che devo loro una somma TOT per due effetti insoluti trattati
presso una banca di La Spezia.Adesso io non ho mai fatto titoli nè mai ho
avuto rapporti con una banca di La Spezia ecc.Io pur di togliere
l'iscrizione alla CRI volevo mettermi d'accordo con questa banca,visto che
purtroppo,altre banche,per questo motivo non mi aprono conto corrente nè se
volessi riesco a prendere un finanziamento o un prestito.Ci siamo messi
d'accordo ma ho chiesto una fotocopia autenticata di questi titoli,perchè
voglio vedere se è vero che ci sono questi titoli a mio nome.Nonostante fax
racc ecc. la bancaa distanza di 5-6 mesi, non mi ha ancora inviato nulla.A
questo punto mi viene un dubbio e se questi titoli non sono stati emessi da
me?se li avesse emessi qualcun'altro a mio nome?
Poi visto che,spero che non sbagli,ma dal 1992 al 2005 siamo oltre i 10 anni
il debito non è prescritto?Inoltre se questa iscrizione al CRI è del 2005
dopo 5 anni non viene automaticamente cancellata?
Non è strano che una banca per 13 anni non si è fatta viva per pretendere la
restituzione del mio debito e poi l'unica cosa che fà,quasi una sorta di
"dispetto" essendo passati i 10 anni mi iscrive al CRI sapendo di non avere
i mezzi,spero di non essere stato informato male,legali per procedere al
recupero di questo denaro?
grazie a tutti
monk
Alchim
2009-09-01 16:42:57 UTC
Post by monk
Premesso che abitavo e risiedevo in un'altra regione rispetto alla banca
del'Emila Romagna con cui per motivi di lavoro intrattenevo rapporti di
conto corrente.Con questa banca c'era un rapporto di C\C con un affidamento
anno 1990-1992 ,non mi hanno mai chiesto indietro lo scoperto e nulla di
nulla ,nè ho ricevuto solleciti ,raccomandate,ingiunzioni ecc.Alla fine del
2005 un'altra banca della regione in cui risiedo ,mi chiama e mi dice
"guarda che ci risulta che sei iscritto alla Centrale Rischi Della Banca
D'Italia" vedi di risolvere questo problema altrimenti sia costretti a
chiuderti il Conto.Io quindi ho fatto una richiesta scritta alla Filiale
della Banca D'Italia della provincia in cui abito e mi hanno inviato
il"cartaceo" in cui ho visto che appunto ero iscritto e vi erano due sigle
che stavano a significare senza garanzie e credito non ,credo, esigibile o
qualcosa del genere.Ho chiesto alla banca che mi aveva iscritta e mi hanno
"girato" alla nuova banca che aveva acquisito la banca in questione.La nuova
banca mi dice che devo loro una somma TOT per due effetti insoluti trattati
presso una banca di La Spezia.Adesso io non ho mai fatto titoli nè mai ho
avuto rapporti con una banca di La Spezia ecc.Io pur di togliere
l'iscrizione alla CRI volevo mettermi d'accordo con questa banca,visto che
purtroppo,altre banche,per questo motivo non mi aprono conto corrente nè se
volessi riesco a prendere un finanziamento o un prestito.Ci siamo messi
d'accordo ma ho chiesto una fotocopia autenticata di questi titoli,perchè
voglio vedere se è vero che ci sono questi titoli a mio nome.Nonostante fax
racc ecc. la bancaa distanza di 5-6 mesi, non mi ha ancora inviato nulla.A
questo punto mi viene un dubbio e se questi titoli non sono stati emessi da
me?se li avesse emessi qualcun'altro a mio nome?
Poi visto che,spero che non sbagli,ma dal 1992 al 2005 siamo oltre i 10 anni
il debito non è prescritto?Inoltre se questa iscrizione al CRI è del 2005
dopo 5 anni non viene automaticamente cancellata?
Non è strano che una banca per 13 anni non si è fatta viva per pretendere la
restituzione del mio debito e poi l'unica cosa che fà,quasi una sorta di
"dispetto" essendo passati i 10 anni mi iscrive al CRI sapendo di non avere
i mezzi,spero di non essere stato informato male,legali per procedere al
recupero di questo denaro?
grazie a tutti
monk
Francemente non ho capito bene cosa sia successo.
Tu avevi un affidamento in c/c, ed ok. Il conto quando è stato
estinto? In sede di liquidazione finale, non sei rientrato
dell'eventuale scoperto?
Gli effetti insoluti che cosa erano? Preventavi Ri.BA all'incasso?

Ciao
Alchim
monk
2009-09-01 17:31:32 UTC
Post by Alchim
Francemente non ho capito bene cosa sia successo.
Tu avevi un affidamento in c/c, ed ok. Il conto quando è stato
estinto? In sede di liquidazione finale, non sei rientrato
dell'eventuale scoperto?
Gli effetti insoluti che cosa erano? Preventavi Ri.BA all'incasso?
Ciao
Alchim
Il conto era scoperto ed è stato lasciato così,passatemi la frase,senza
estinzione e nulla.Adesso non ricordo se nel 1992-93 mi fu chiesto di
rientrare.Fatto sta che a me poi non hanno più chiesto nulla,rientro ecc. nè
ripeto hanno fatto azioni legali ecc.Per me si erano "dimenticati" di questo
conto corrente e se è vero che dopo 10 anni si prescrive il debito,loro
l'unica cosa che hanno fatto,ma potevano farla?,è stata questa iscrizione
alla Centrale Rischi altrimenti non si spiega come mai non abbiano agito con
azioni legali.Per quanto riguarda i TITOLI sono cambiali che io avrei
firmato e poi non pagati.Anche se loro in un fax parlano semplicemente di
TITOLI INSOLUTI.Comunque io non avevo RiBa all'incasso ecc.A questo punto
chiedo ,ed è la cosa che mi interesserebbe sapere, se dopo oltre i 10 anni
potevano comunque iscrivermi alla CRI e se dal 2005 dopo 5 anni questa
iscrizione viene automaticamente cancellata o rimane a vita?
ciao
monk